Gonfiore da intervento: cosa fare prima e per il recupero

Gonfiore da intervento

qui ne parliamo sempre CHIRURGIA E MEDICINA ESTETICA D’ELITE

Cosa fare dopo un trattamento di chirurgia estetica, quando ci coglie il gonfiore da intervento? Prima e dopo è possibile mettere in atto accorgimenti e rimedi naturali e cosmetici che ti consentono uno sgonfiamento più veloce e indolore.

Purtroppo gli interventi chirurgici estetici, a fronte di un risultato che può essere ottimo, provocano inizialmente un gonfiore scoraggiante.

Qui di seguito ti racconto i rimedi per prevenire e attenuare il gonfiore da intervento, sgonfiarsi il prima possibile ed evitare che un problema temporaneo diventi permanente.

Nutrienti e cosmetici per il gonfiore da intervento

Prima dell’intervento prendi Arnica Compositum (2 compresse per tre volte al giorno) e C Tard (2 compresse al giorno): sono degli antinfiammatori naturali.

L’importanza dell’Arnica si capisce meglio grazie alle parole di una mia amica che è intervenuta in proposito sul Forum Alfemminile:

Comunque l’arnica assunta dopo l’intervento non ha senso.
Va assunta prima perché il corpo va aiutato ad affrontare l’intervento, io l’ho presa quasi due mesi prima e dopo l’intervento un altro mese, giuro che non avevo neanche mezzo ematoma, e considera che ho i capillari molto fragili, una piccola botta e compaiono milioni di lividi. Nessun medico la consiglierebbe solo per il post, non sono farmaci, il corpo inizia a beneficiare degli effetti dell’arnica dopo almeno 2 settimane, aiuta anche alla riduzione del gonfiore favorisce l’assorbimento dei liquidi (sangue).L’arnica non ha marche diverse! Si chiama arnica piu’

Decisamente meglio dell’arnica heel e per chi vuole una azione incisiva arnica montana presa per almeno un mese prima : 5 granuli , 3 volte al giorno

Cemon 20769 Arnica Montana 200Ch Granuli

Dopo l’intervento e’ fondamentale assumere flogan bustine oppure capsule per un effetto sgonfiante potenziato.

Ingredienti
Bromelina da ananas (Ananas comosus Merr.) gambi e frutti titolati minimo 2500 GDU/g (200 mg/cpr) (bromelina, maltodestrina). Antiagglomeranti: Silicio biossido, Magnesio stearato, Talco. Agente di carica: Cellulosa microcristallina. Ricopertura della compressa: Fruttosio. Agente di rivestimento: ldrossipropilmetilcellulosa, Colorante: Titanio biossido. Stabilizzante: Glicerolo.

Utile unire a flogan anche fortilase se il gonfiore e’ ostinato .

Immagine di Fortilase 20 Compresse

Per i lividi utilizzate Kelairon: una crema apposita.

Kelairon crema

Rimedi naturali e buone pratiche per evitare il gonfiore

qui di seguito una crema davvero ottima per il gonfiore DELIFAB EDEMIX

Crema antiedemigena utile come coadiuvante nel processo di risoluzione degli edemi, aumenta il trofismo del tessuto connettivo e diminuisce la fragilità capillare favorendo la riattivazione della circolazione

Per evitare il gonfiore da intervento è utile anche seguire queste indicazioni:

  • Applica del ghiaccio per ridurre il gonfiore del viso dopo l’intervento di chirurgia estetica facciale. Anche se sono state applicate delle bende si può lenire la zona utilizzando del ghiaccio anche sopra il bendaggio. Chiedete al chirurgo se potete effettuare queste applicazioni e per quanto tempo; IMPORTANTISSIMO NON USARE GHIACCIO SU INNESTI O ZONE FRAGILI
  • Osservate sempre le prescrizioni del chirurgo, che si tratti di prendere dei farmaci oppure dei tempi per riprendere un’attività fisica regolare o delle indicazioni per la cura e l’igiene delle cicatrici;
  • Tenete alta la parte del corpo sottoposta all’intervento chirurgico. Se siete stati operati alla testa o al collo può essere opportuno usare due cuscini in maniera tale da tenere la parte sollevata;
  • Niente sole: evitate l’esposizione alla luce solare diretta per il periodo indicato dal chirurgo. Usate comunque una buona protezione solare;
  • Attenzione ai farmaci: non assumete anti-infiammatori. Aumentano il rischio di sanguinamento e possono interagire con gli altri farmaci prescritti per il decorso dell’intervento. È fondamentale che il chirurgo ed il vostro medico curante siano al corrente dei farmaci che assumete.
  • Niente fumo;
  • Evitate l’alcol che dilata i vasi sanguigni e può causare travasi di sangue postoperatori. Si consiglia quindi di evitare l’assunzione di alcolici nei giorni subito precedenti che nei giorni successivi all’intervento;
  • Non assumete acido acetilsalicilico (contenuto, ad esempio, nell’Aspirina®);
  • Le donne devono interrompere anche l’assunzione di eventuali contraccettivi orali, almeno un mese prima dell’esecuzione dell’intervento;
  • Chiedete sempre consiglio al medico prima di assumere un qualsivoglia farmaco.
  • Se il gonfiore persiste utile dopo consulto medico deltacortene da 5 mg per due tre giorni 

Usare guaine apposite e di buona qualita’ in caso di lifting -liposuzione – addominoplastica per evitare problematiche e avvallamenti esempio Guaina per Liposuzione lunga art. 372

Guaina elastico compressiva Post-Lifting art. 377

Sali del benessere per sgonfiare il tuo corpo dopo l’intervento

Nel caso di gonfiore ostinato, e con le dovute precazioni dal momento che il loro utilizzo è off label, ti consiglio di provare i sali del benessere Kaligea.

Occorre però evidenziare due punti fondamentali:

  • evita assolutamente di apporre i sali su ferite e/o abrasioni della pelle;
  • soprattutto, se non hai mai usato il prodotto, provare sempre prima con il cuscinetto-test contenuto nella confezione;

Consiglio sempre di leggere il Foglietto Illustrativo allegato poiché si tratta di un prodotto di nuova concezione, anche se clinicamente testato. Personalmente li trovo fantastici!

Per ordinare i sali in confezioni piccole, quindi, adatte agli interventi di lifting, rinoplastica, mastoplastica e otoplastica vi consiglio di rivolgervi direttamente al dottore che li produce perché vengono commercializzate al dettaglio solo confezioni grandi.

Prima di decidere se acquistarli contattate il produttore, un farmacista esperto in erboristeria che vi spiegherà tutto. Potete scrivere a:

kaligea@kaligea

Fate comunque molta attenzione se decidete di usarli perché sono sconsigliati (off-label) per il pre e post intervento. È fondamentale coprire le cicatrici (l’uso è off Label) ma sgonfiano più di dieci sedute di linfodrenaggio.

Cosa pensa chi ha provato i sali del benessere?

Voglio condividere con voi l’esperienza di una mia compagna di Forum che ha provato i sali del benessere dietro mio consiglio:

Heidi ciao, mi sono arrivati ieri QUESTI sali. Li ho applicati ieri per 5 ore e una cosa veramente incredibile!!! Mi e andato via tutti gonfiore dai ginocchi che li avevo di più🤗🤗🤗 Non ci credevo, si e cosi gonfiato che vedevo le smagliature proprio pelle che si apriva dal gonfiore😣😣😣. Peccato che nella confezione sono 3 sacchettini, devo comprare altre cosi metto anche sul le cose. Dopo prima applicazione non ci credevo. Ti ringrazio tantissimo sei stata veramente di aiuto




Marina Castagnetti/

Da sempre amanti della bellezza in ogni sua forma, siamo alla costante ricerca di rimedi e soluzioni naturali, valorizzando quelle che riteniamo migliori. Ci interessiamo anche a tematiche di medicina estetica e siamo favorevoli alla chirurgia plastica, ma solo con professionisti d'eccellenza.

3 pensieri su “Gonfiore da intervento: cosa fare prima e per il recupero

  1. i sali si applicano sul gonfiore ostinato sono a dire poco miracolosi ma l’uso e’ off label non devono andare a contatto con le ferite se no non va bene. Comcq. funzionano di piu’ di 10 sedute di linfodrenaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Posso aiutarti?

Contattami qui su WhatsApp!

×