Culotte de cheval: ecco come eliminarle

Culotte de cheval: come eliminarle

Quando pensiamo alle culotte de cheval ci chiediamo spesso come eliminarle e come ridurre questo fastidioso inestetismo che si manifesta con accumuli adiposi localizzati.

Intanto cerchiamo di fare chiarezza e di comprendere le cause del culotte de cheval. L’alimentazione è un punto fermo su cui intervenire: ovviamente devi eliminare il sale e lo zucchero, deleteri per la cellulite.

Questi accumuli adiposi possono essere determinati anche da dominanza estrogenica che causa cellulite, sbalzi di umore insonnia e gonfiore. In questo caso ti consiglio un test, ovvero degli esami del sangue da ripetere in diversi momenti del ciclo, che ti permette di valutare il livello degli estrogeni e del progesterone.

La farmacia San Carlo di San Carlo (FE), che da sempre si occupa di ormoni, ha ideato un test per valutare i livelli ormonali che puoi richiedere ed effettuare anche a casa tua. 

Non dimenticare, poi, che le culotte de cheval sono geneticamente predeterminate: purtroppo la tendenza ad accumulare adipe fra il gluteo e la coscia è ereditario. È più facile che compaiano a chi ha un bacino largo.

Postura e ginnastica contro le culotte de cheval

Spesso quando ci troviamo di fronte al grasso localizzato la colpa è della postura che crea squilibrio nella circolazione linfatica. La posizione seduta alla scrivania irrigidisce la colonna vertebrale a livello lombare. Scarpe troppo alte o basse invece sbilanciano il baricentro, portando ad una incurvatura della schiena.

Per questi problemi l’ideale sono degli esercizi con l’elastico per fare lavorare in modo mirato i muscoli dell’esterno cosce.

elastico contro la culotte de cheval

Cosmetici e rimedi naturali contro gli accumuli adiposi

Per trattare la cellulite esistono dei fanghi appositi che hanno una funzione lipolitica e che puoi applicare sulle zone interessate, come una maschera. Ecco quali scegliere:

https://sorgentenatura.it/p/cell-plus-md-fango-anticellulite?id=90014&pn=5886

fanghi rassodanti

In alternativa puoi scegliere dell’argilla verde spessa fredda, avvolta da carta trasparente. Oltre ad avere una funzione lipotica è un ottimo drenante. Affinché produca il suo effetto è importante tenere sulla zona interessata l’argilla avvolta in carta trasparente o pellicola a lungo, finché non risulta completamente asciutta. Ecco quale ti consiglio:

https://sorgentenatura.it/p/argilla-verde-essicata-al-sole?id=23136&pn=5886

argilla verde spessa fredda per applicazioni lipotiche e drenanti contro le culotte de cheval

Per la tua igiene personale, quando sei sotto la doccia, usa il guanto di crine oppure, meglio ancora, la spazzola ovale anticellulite: sono accessori che drenano molto bene e aiutano a contrastare il grasso localizzato.

https://sorgentenatura.it/p/spazzola-ovale-anticellulite-in-legno-di-faggio?pn=5886

guanto di crine per il grasso localizzato e le culotte de cheval

Altra soluzione è rappresentata dalle coppette anticellulite che puoi conoscere meglio con le FAQ dell’azienda che commercializza il prodotto oppure con un utile video tutorial. Li trovi entrambi qui sotto.

https://www.slimcup.it/domande/
https://www.youtube.com/watch?v=h4u7G_b-4KI

Altrimenti ti consiglio anche l’Elettrostimolatore Beurer EM 25, uno strumento apposito per il grasso localizzato. Lo trovi qui sotto:

Beurer Em 25 – Elettrostimolatore

Elettrostimolatore Beurer per grasso localizzato, culotte cheval, cellulite, adipe e e addome perfetto.

Trattamenti di medicina e chirurgia estetica per le culotte de cheval

Tra i trattamenti utili per combattere le culotte de cheval ti consiglio la cavitazione: ha un effetto lipolitico sul tessuto in pratica e, quindi, aiuta a sciogliere il grasso in eccesso. Per questo tipo di trattamenti ti consiglio il dottor Mauro Silvestri.

Cavitazione per la culotte de cheval

Altro trattamento d’elezione e’ endo light lift: un laser a diodi, dello stesso diametro di un capello viene inserito sottocute per creare una leggera lipolisi e stimolare la retrazione dei tessuti con un discreto effetto anche rassodante.

In alternativa anche la liposcultura laser assistita. Si tratta di una tecnica che sfrutta la tecnologia laser attraverso una sottilissima fibra con all’apice una luce che a contatto con le cellule adipose, scioglie il grasso in eccesso , senza danneggiare i vasi sanguigni ne causare cicatrici. Questa metodica è l’evoluzione della liposuzione classica che, rispetto ai metodi tradizionali di rimodellamento corporeo, è meno invasiva.

Marina Goldoni

Da sempre amante della bellezza in ogni sua forma, alla ricerca costante di rimedi low cost. Sono attenta anche a tematiche di medicina estetica e sono favorevole alla chirurgia plastica, ma solo con medici degni di questo nome.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *