Zucchero… Sì!

Nell’industria alimentare lo zucchero – aggiunto o meno – è disponibile in ogni dove. Difficile farne a meno, più facile abusarne.

Durante un allenamento, esso però può divenire un valido alleato per fornirci la carica immediata di cui abbiamo bisogno. E per di più ad un costo irrisorio!

Se valutiamo il solo rapporto costi-benefici infatti, niente batte il saccarosio (comunemente chiamato zucchero).

Basti valutare il suo costo e confrontarlo con un integratore glucidico “tecnico” – e molto di moda da qualche decennio a questa parte – come il Vitargo, le maltodestrine, le ciclodestrine etc. Si parla di differenze enormi.

Tuttavia, a livello di molecole di base, il saccarosio è per metà fruttosio e metà glucosio, e questo ne da un vantaggio in termini di tempistiche di assorbimento, rispetto al glucosio puro.

I vari prodotti “tecnici” sopra citati invece, a base di oligosaccaridi, sono composti solamente da glucosio, ovvero manca la componente di fruttosio che potrebbe avere dei relativi vantaggi.

L’unico vero vantaggio – qui sì molto relativo – delle maltodestrine rispetto al saccarosio, sono i tempi di svuotamento gastrico, leggermente più rapidi. Ma la rapidità di assorbimento di un carboidrato può essere un’esigenza per atleti agonistici negli sport di resistenza prolungati, non ha la minima valenza nel contesto di un allenamento con i pesi di un amatore.

Dunque, usate pure la vostra bibita zuccherina preferita durante il vostro allenamento, ancor meglio se ricca di sali minerali. Per una volta, lo zucchero sarà il vostro migliore alleato.

Avatar

Emiliano

Nella vita mi occupo essenzialmente di immagine. Ho una preparazione ventennale nel mondo dell’allenamento volto al potenziamento fisico e alle pratiche annesse utili al recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Posso aiutarti?

Contattami qui su WhatsApp!

×