HO LA FIBROMIALGIA: POSSO ALLENARMI?

Apri foto

 

Che cos’è la fibromialgia?

La fibromialgia, detta anche sindrome fibromialgica o sindrome di Atlante, è una sindrome considerata reumatica multifattoriale che causa un aumento della tensione muscolare.

E’ caratterizzata da dolore muscolaretendini e legamenti di tipo cronico ,associato a rigidità, calo di forza con affaticabilità, disturbi cognitiviinsonnia o disturbi del sonno, alterazioni della sensibilità agli stimoli.

Chi ne è affetto può riscontrarsi un calo dei livelli di serotonina, con possibili disturbi d’ansia e depressivi.

Purtroppo, ancora sconosciuta fino a pochi anni fa e oggetto di numerosi studi, come è sconosciuta la causa che la provoca ed è per questo che attualmente non vi sono cure.

Tuttavia esistono metodiche che aiutano a migliorare la percezione del dolore. Una di queste è l’attività fisica.

 

Fibromialgia e attività fisica

 

Apri foto

 

Sembrano essere due cose opposte se soffri di questo dolore cronico, eppure ci sono evidenze scientifiche che dimostrano che, superato un primo periodo iniziale, lo sport porta solo beneficio.

Numerosi studi pubblicati su Pubmed (il più grande database di ricerche scientifiche) esaltano i benefici dell’allenamento con i pesi per chi è affetto da fibriomialgia.

In particolare, secondo uno studio presso l’università di Harvard l’allenamento con i pesi è dimostrato essere efficace nel migliorare i sintomi della fibromialgia.

Questo perché tutto il corpo è coinvolto in allenamenti per la forza riducendo le rigidità tipiche di questa malattia.

 

Quali benefici posso ottenere?

 

Apri foto

 

In verità possono essere davvero tanti e tra questi:

 

  • Prevenzione del dolore cronico grazie al rafforzamento dell’apparato muscolare
  • Preservazione dei tessuti muscolari
  • Prevenzione o riduzione dei sintomi depressivi
  • Riduzione della difficoltà a concentrarsi
  • Miglioramento dei disturbi del sonno
  • Riduzione della disabilità indotta dalla malattia
  • Riduzione dell’astenia

 

Come organizzare una seduta di allenamento?

Premetto che è sempre bene consultare il proprio medico e di non improvvisare ma farsi seguire da un professionista del settore.

Nella fase acuta del dolore non sovraccaricare il sistema nervoso già debole di suo per via del dolore costante e del mancato riposo con allenamenti estenuanti e pesi “pesanti”.

Lavora per migliorare la forza imparando bene la tecnica di ogni esercizio prima di aggiungere un qualsiasi sovraccarico.

Inizialmente imposta 2 o massimo 3 sedute a settimana. Man mano che la sintomatologia migliora e il tuo corpo comincia a diventare più forte puoi arrivare anche a 5 allenamenti settimanali.

 

Apri foto

Ti ricordo che l’attività fisica è un farmaco e come tale va dosato e somministrato.

Allunga i tempi di recupero tra le serie e tra gli esercizi.

Non utilizzare tecniche di intensità o allenamenti volti a favorire la formazione di acido lattico (hai presente quella sensazione di muscoli che bruciano?).

Devi evitare questo perché essendo l’acido lattico altamente infiammatorio andrebbe ad aggiungere altro stress ad un corpo già fortemente provato dalla malattia.

Concludi sempre la sessione con esercizi di stretching e rilassamento.

Inoltre, ti consiglio di abbinare allenamenti cardio, può andare bene anche il solo camminare o andare in bicicletta ad esempio.

Riposa, invece nei periodi dove il dolore è particolarmente accentuato.

Mangia bene, fai attività fisica, tratta bene il tuo corpo e la tua mente perché ricordati: “non diventa più facile ma sei tu che diventi più forte”.

Lucia Palmieri

Fitness Coach specializzata il allenamento per donne in pre e menopausa

Seguimi nel gruppo Facebook –> (1) Fitness over 45th: combattiamo gli effetti negativi della menopausa | Facebook

Alla mia pagina Facebook –> (1) Sono in forma in menopausa | Facebook

Su Instagram @luciapalmiericoach

 

 

 

 

lucia palmieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Posso aiutarti?

Contattami qui su WhatsApp!

×