Come scegliere il mascara della vita

È difficile sapere da quale parte rifarsi quando ci si sveglia con l’idea di trovare IL mascara e non uno a caso. Si vaga sperduti per negozi incrociando così tante tipologie di mascara che non basterebbe un anno intero per poterle testare tutte. E a noi ne serve uno solo… ma ancora non sappiamo come vogliamo truccare le nostre ciglia, insomma pare che questa sia una missione da Bisbetica Truccata. Bene, io sono qua per aiutarvi. Pronti?

Cos’è il mascara?

Cominciamo, però, da una definizione tecnica del mascara: cosa si nasconde in quel packaging accattivante? Cosa mi spalmo sulle ciglia con quei magici scovolini? Ebbene, il mascara non è che un composto ottenuto da pigmenti neri uniti da un polimero e addensati con cere e/o oli. Ho detto neri di proposito perché non riconosco come mascara nessuno di quegli orrori colorati. Facile, no? A seconda dell’effetto che vogliamo opteremo per un mascara che ci permetta di allungare, volumizzare, separare le ciglia una ad una, fare effetto ciglia finte. Ma la grande differenza la fa il fatto che siano o meno resistenti all’acqua. Mascara “normali” e mascara waterproof, semplificherò la vita di voi dolci e teneri principianti descrivendovi queste due macro categorie.

Mascara classico

I mascara che ho definito normali hanno in composizione una maggiore quantità di acqua che li rende facilmente rimovibili. Questa tipologia di mascara ha una formulazione tale da risultare molto flessibile, facilmente lavorabile, stratificabile a piacere e, non meno importante, più delicati per le ciglia. Avuto brutte esperienze di permanente alle ciglia? Avete fatto una rimozione di extension aggressiva? La Natura vi ha dotati di ciglia deboli? Se la risposta è sì allora il classico mascara è ciò che vi serve. I mascara waterproof, mentre si asciugano, tendono a legare le ciglia insieme, questo può causare una trazione alla base tale che possa portare alla loro rottura. Le formule classiche, invece, non legano insieme le ciglia, lascia loro più flessibilità soprattutto in caso di sfregamento. Gli aspetti negativi sono legati al fatto che, non asciugandosi completamente, possono staccarsi piccoli grumi di colore se si stropicciano gli occhi o se si suda o si piange.

Mascara waterproof

I mascara waterproof hanno una minore componente di acqua nella formulazione. Questo li rende fantastici alleati in caso di sudore, acqua, lacrime o umidità di qualsiasi tipo. Non sono antiproiettili perciò NON resisteranno allo strofinìo compulsivo e SÌ rilasceranno piccoli grumi di colore ma saranno molto più impercettibili se paragonati a quelli lasciati dai mascara lavabili. Deve essere fatta particolare attenzione durante la fase di rimozione del makeup: mentre il classico mascara lavabile se ne va senza troppi problemi, il fratello impermeabile necessita di uno sfratto presentato da un potente struccante occhi specifico e che contenga una certa percentuale di olio che aiuti a sciogliere il prodotto, senza aggredire le ciglia.

Varie tipologie di scovolino

Quando avrete deciso quale tipologia di mascara fa per voi dovrete poi sapere che, oltre alla formulazione, la grande differenza la fanno anche gli scovolini. Se siete alla ricerca di un effetto volume, cioè ciglia belle ciccione, allora la scelta dovrà cadere su uno scovolino con le setole classiche. Gli scovolini con piccoli dentini in gomma hanno il vantaggio di essere più resistenti rispetto a quelli con le setole classiche che possono un po’ sciuparsi e incrinarsi prima ancora che il mascara sia finito, con il rischio di renderlo meno performante. Più i dentini saranno lunghi e più assicureranno un effetto allungante alle vostre ciglia.

Struccarsi sempre!

Se avete a cuore la salute delle vostre ciglia, prestate attenzione a come e con cosa le struccate: mai usare le salviette, non sono sufficientemente umide e possono creare attrito anche nella zona del contorno occhi. Utilizzate uno struccante occhi specifico con il quale imbeverete due dischetti di cotone, appoggiateli poi per qualche secondo, pressando leggermente, sugli occhi per far sì che il mascara inizia a sciogliersi. A quel punto potete tirar via il tutto. In alternativa potete usare l’olio struccante per massaggiare bene le ciglia e poi risciacquare tutto con acqua.

E ora che avete un bel po’ di nozioni, fatemi sapere nei commenti quale mascara avete trovato che vi ha rubato il cuore!

Francesca

Francesca "La bisbetica truccata"

Dalle Scienze Politiche all'accademia del trucco, passando per i treni. Organizzo corsi di self make-up per aiutare le donne a vedersi meglio, vi insegno a truccarvi valorizzando i vostri punti di forza. Servizi e consulenza per spose, eventi e analisi del colore personalizzata. www.facebook.com/labisbeticatruccata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Posso aiutarti?

Contattami qui su WhatsApp!

×