Come non gonfiarsi prima e dopo intervento di chirurgia estetica- rimedi top

 

 

Sgonfiamento molto piu’ veloce dopo un intervento estetico

Purtroppo gli interventi chirurgici estetici a fronte di un risultato che puo’ essere ottimo danno inizialmente un gonfiore scoraggiante.

Qui di seguito i rimedi per sgonfiarsi il prima possibile

Prima dell’intervento prendere arnica compositum (2 compresse x 3 volte al giorno) e C tard (2 compresse al giorno) che sono anti infiammatori naturali.

Qui di seguito voglio  riportare  l’intervento di una forumina di alfemminile .com per farvi comprendere l’importanza dell’arnica:

*Comunque l’arnica assunta dopo l’intervento non ha senso..
Va assunta prima perché il corpo va aiutato ad affrontare l’intervento, io l’ho presa quasi 2 mesi prima e dopo l’intervento un altro mese, giuro che non avevo neanche mezzo ematoma, e considera che ho i capillari molto fragili, una piccola botta e compaiono milioni di lividi.
Durante lo spacchettamento, quindi a 7 giorni il kir mi ha guardata stranito perché non ne avevo (il mio inserimento delle protesi non è stato semplicissimo a causa dei muscoli durissimi).
Nessun medico la consiglierebbe solo per il post, non sono farmaci, il corpo inizia a beneficiare degli effetti dell’arnica dopo almeno 2 settimane, aiuta anche alla riduzione dei gonfiore favorisce l’assorbimento dei liquidi(sangue)

L’arnica non ha marche diverse! Si chiama arnica heel, sono gli omeopatici che vendono in farmacia, non è che ce ne siano mille*

Dopo l’intervento e’ utile Assumere Bromelina 500 mg
Estratta da Ananas, per la funzione digestiva e per favorire il microcircolo.
Kelairon crema per lividi

 Applicare del ghiaccio
Per ridurre il gonfiore del viso dopo l’intervento di chirurgia estetica facciale è possibile applicare del ghiaccio. Anche se sono state applicate bende si può sottoporre la zona anche sopra il bendaggio con il giaccio. Chiedete al chirurgo se effettuare le applicazioni e per quanto tempo.

Osserva le prescrizioni
Seguite sempre le indicazioni fornite dal chirurgo. Che si tratti di prendere i farmaci prescritti oppure  quando  riprendere la regolare attività fisica o le indicazioni per la cura e l’igiene delle cicatrici.

Tieni alta la parte operata
È consigliabile tenere alta la parte del corpo sottoposta a chirurgia. Se avete avuto un intervento chirurgico alla testa o al collo può essere opportuno usare due cuscini in maniera tale da tenere la parte sollevata.
Niente sole
Evitare l’esposizione alla luce solare diretta per il periodo indicato dal chirurgo. Usare comunque una buona protezione solare.
Attenzione ai farmaci
Non assumere farmaci anti-infiammatori o aspirina. Questi aumento il rischio di sanguinamento e possono interagire con gli altri farmaci prescritti per la chirurgia. È fondamentale che il chirurgo ed il vostro medico curante siano al corrente dei farmaci che assumete.

Evitare il fumo

Evitare l’alcol

L’alcol dilata i vasi sanguigni e può causare travasi di sangue postoperatori. Si consiglia quindi di evitare l’assunzione di alcolici nei giorni subito precedenti e successivi all’intervento.

Evitare di assumere acido acetilsalicilico (contenuto, ad esempio, nell’Aspirina®); Per le donne, interrompere l’assunzione di eventuali contraccettivi orali, almeno un mese prima dell’esecuzione dell’intervento; Chiedere sempre il consiglio del medico prima di assumere un qualsivoglia farmaco.

Mai scoraggiarsi La prima giornata dopo l’intervento è generalmente caratterizzata da uno stato di euforia, mentre nella seconda e nella terza arriva una fasi di abbattimento, perché’ si realizza che ci vorrà comunque un po’ di tempo per recuperare completamente.

Nel caso di liposuzione 

Subito dopo l’intervento di liposcultura, il chirurgo applicherà nelle aree trattate un’apposita guaina di contenimento per liposcultura, (questa e’ ottima) https://www.cizeta.it/Pantaloncino-donna-ad-alta-compressione-guaina-post-liposuzione-K1-18-21-mmHg che dovrà essere indossata per un periodo di circa 2-3 settimane. Il ruolo di questa guaina consiste nel favorire la guarigione delle aree trattate, mantenendo la forma rimodellata che il chirurgo ha dato al corpo.
L’eventuale dolore post-operatorio può essere tenuto sotto controllo con l’assunzione di farmaci antidolorifici o antinfiammatori.

Nel caso di gonfiore ostinato e con le dovute precazioni l’uso è off Label comprare i sali del benessere kaligea Occorre però mettere in evidenza 2 punti fondamentali: evitare assolutamente di apporre i Sali su ferite e/o abrasioni della pelle e soprattutto, per chi non ha mai usato il prodotto, provare sempre prima con il cuscinetto-test contenuto nella confezione. Consiglio sempre al consumatore di leggere il foglietto allegato poiché si tratta di un prodotto di nuova concezione anche se clinicamente testato.

Personalmente li trovo fantastici.

(per ordinare i sali in confezioni piccole , quindi adatti agli interventi di lifting – rinoplastica – mastoplastica – otoplastica) rivolgersi direttamente al dottore che li produce (tali prodotti in commercio) si trovano in taglie grandi.

http://www.kaligea.it/ordini.htm

prima di decidere di acquistarli contattate il contattare il
produttore, farmacista esperto in erboristeria che vi spiega tutto. L’uso e’ off label kaligea@kaligea. 

Fondamentale coprire le cicatrici (l’uso è off Label) ma sgonfiano più di 10 sedute di linfodrenaggio

 

Riporto l’esperienza di una che ha provato i sali

Heidi ciao, mi sono arrivati ieri QUESTI sali. Li ho applicati ieri per 5 ore e una cosa veramente incredibile!!! Mi e andato via tutti gonfiore dai ginocchi che li avevo di più🤗🤗🤗 Non ci credevo, si e cosi gonfiato che vedevo le smagliature proprio pelle che si apriva dal gonfiore😣😣😣. Peccato che nella confezione sono 3 sacchettini, devo comprare altre cosi metto anche sul le cose. Dopo prima applicazione non ci credevo. Ti ringrazio tantissimo sei stata veramente di aiuto😘😘😘

 

i

i sali della kaligea e’ una miscela di polveri ed estratti vegetali indicata per il gonfiore. e’ a base di piante quali verbena , arnica e olmaria che esercitano un particolare effetto fisico con richiamo di liquido del tessuto sottostante. anni di studi ed esperienze hanno dimostrato che questo prodotto impedisce il riformarsi dei depositi di grasso e liquido, utile anche per la cellulite di primo grado.

Altro rimedio utile seppure non ai livelli dei sali e’ un impacco di argilla con acqua senza calcare molto fredda – modalita: impacco spesso coperto da carta trasparente – finche’ non asciuga. coprire sempre le cicatrici con cerottini metamerici..

Funziona molto bene anche l’applicazione del cerotto metamerico fatto da personale esperto in modo da drenare i liquidi.

Buona guarigione quasi immediata..

2 risposte a “Come non gonfiarsi prima e dopo intervento di chirurgia estetica- rimedi top”

  1. i sali si applicano sul gonfiore ostinato sono a dire poco miracolosi ma l’uso e’ off label non devono andare a contatto con le ferite se no non va bene. Comcq. funzionano di piu’ di 10 sedute di linfodrenaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *