CICATRICI STOP.

 

Le cicatrici possono formarsi in seguito a vari traumi esempio un intervento chirurgico – una ferita oppure una lesione ampia.

Oppure possono essere cicatrici date dall’acne .Le cicatrici sono inevitabili, per quanto possano essere poco visibili (per merito del chirurgo)

La cicatrizzazione si completa nell’arco di un anno durante la quale la ferita da rossa diventa bianca. In alcuni casi pero’ puo’ diventare spessa  ipertrofica e allargata. (cicatrice ipertrofica)

Le possibilità di eliminare le cicatrici bianche sono molte, come detto si tratta di cicatrici meno ostinate, che possono essere rimosse con semplicità.
Trattamenti molto efficaci da questo punto di vista sono sicuramente il laser per cicatrici e creme apposite.

Le atrofiche possono per esempio essere  la conseguenza di acne .

Rimedi per quelle atrofiche

laser co2 stimola collagene fibrotico migliorando l’aspetto delle cicatrici.

la microdermoabrasione e’ una sorta di peeling meccanico: la differenza con il peeling chimico sta nel fatto che il peeling brucia le cellule della pelle, la microdermoabrasione invece le raschia via.

Questa tecnica viene utilizzata per rimuovere cicatrici da acne, cicatrici chirurgiche, per levigare le rughe e rimuovere l’invecchiamento cutaneo.

il needling perfetto anche  anche per le smagliature , caratterizzate da un deficit del derma dovuto alla rotttura di fibre elastiche. stimola collagene (meglio che sia preceduto da una fase preparatoria applicando creme a base di vitamina a ed e.)

i peeling chimici indicati per cicatrici recenti : le sostanze utilizzate favoriscono la rigenerazione della cute che appare uniforme.

Utili sia acido glicolico che tricoloroacetico.

i filler: ideali per cicatrici atrofiche.

cicatrici ipertrofiche e cheloidi :

Si raccomanda il massaggio della cicatrice: ripetuto 2  volte al giorno a partire dal momento il cui la cicatrice risulta completamente chiusa.
Utili occlusioni con fogli di gel di silicone per schiarire le cicatrici.
Iniezione di cortisonici: utili per cicatrici ipertrofiche e cheloidi, comporta un abbassamento e una riduzione del loro volume. Una seduta al mese per 8 mesi.

il bendaggio con il silicone risulta utile anche dopo interventi di mastoplastica addittiva  – lifting o blefaro: da applicare su una ferita ben chiusa : migliorano l’idratazione rendendo la possibile  piu’ morbida e piatta.

Si evita quindi la formazione di una cicatrice evidente oppure di un cheloide.

inutile su vecchie cicatrici.

segnalo un medico dettomi da annarita minutaglio al top di competenza per il laser http://micheletrevisani.it/

La chirurgia plastica solo nei casi piu’ seri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *